l grido d’allarme arriva direttamente dalla baraccopoli di Borgo Mezzanone, a lanciarlo è il segretario generale della Cgil Maurizio Landini in visita nell’insediamento abusivo situato a pochi km da Foggia nei pressi del CARA.

La situazione della baraccopoli è stata al centro dei temi toccati dal numero 1 della Cgil il quale nell’inaugurare la nuova sede della Camera del Lavoro di Borgo Mezzanone ha ribadito la volontà del sindacato di tutelare i diritti di tutti i lavoratori.

Chiaro è stato il monito di Landini anche per quel che riguarda la lotta al caporalato ed al lavoro nero, definito dall’ex leader dalla FIOM come la vera piaga da combattere e sconfiggere per garantire a tutti condizioni di vita adeguate.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.