Estorcevano denaro a imprenditori agricoli e aziende di trasformazione alimentare imponendo, oltre a pagamenti mensili, anche l’assunzione di esponenti dei clan della Società Foggiana, che percepivano stipendi senza lavorare.

Oltre tre anni dopo gli arresti, definitive le condanne nei confronti dei pregiudicati Emiliano Francavilla di 40 anni, Valentino Aprile di 29 – appartenenti al gruppo criminale “Sinesi – Francavilla” – e  Vincenzo Pipoli di 54, del gruppo “Moretti Pellegrino”.
Per i tre ordine di carcerazione. Ordine eseguito dal Gico della Guardia di Finanza e dalla Squadra Mobile di Foggia. Emesso dalla Procura generale della Corte di Appello di Bari.
Francavilla, già detenuto, dovrà scontare la pena residua di 5 anni e 6 mesi. Invece ad Aprile e Pipoli restano 6 e 5 mesi.
Le multe ammontano ad una somma totale 10.800 euro.  Il provvedimento costituisce la conclusione del procedimento penale coordinato dalla Dda di Bari denominato ‘Operazione Rodolfo’, che nell’aprile 2016 portò all’arresto di 11 esponenti dei due clan, tutti accusati di estorsione aggravata dal metodo mafioso. Allora vennero anche sequestrati beni per 700mila euro.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.