Una vittoria senza storia ottenuta pur giocando in inferiorità numerica per un tempo vista l’espulsione di Anelli nel finale della prima frazione. Liquidando con un secco 3-1 la Turris allo “Zaccheria” il Foggia ha strappato il pass per gli ottavi di finale della Coppa Italia di serie D.

Per sfidare i corallini Ninni Corda si affida a Iadaresta di punta, per i campani invece solo panchina per Del Prete.

Pronti via e Foggia subito in vantaggio, dopo 7 minuti Anelli supera Lonoce sugli sviluppi di un calcio piazzato e fa 1-0. Alla mezz’ora arriva il raddoppio, a siglarlo è il capitano rossonero Gentile che trasforma un calcio di rigore concesso per fallo di Lonoce su Iadaresta. Nel finale di tempo l’episodio che potrebbe riaprire il match: rosso per Anelli e calcio di rigore per la Turris. Dal dischetto va Simonetti ma Fumagalli è straordinario a neutralizzare il tiro del calciatore campano mandando i suoi negli spogliatoi con il doppio vantaggio.

Ad inizio ripresa azione insistita di Gerbaudo, palla a Russo e 3-0 Foggia. Seppur in inferiorità numerica i rossoneri gestiscono l’ampio vantaggio ed il gol di Longo che ad un quarto d’ora dal termine ribadisce in rete una respinta di Fumagalli su conclusione di Sowe serve solo a rendere meno amaro il passivo per la Turris. Vince il Foggia che vola agli ottavi e si rituffa sul campionato: domenica allo “Zaccheria” arriverà il Casarano.

Il servizio di TrNews.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.