Lo va a trovare in studio, lo accusa di avere una relazione con la moglie, lo colpisce più volte con un coltello da cucina, che si spezza, e poi si costituisce alla polizia confessando quello che nel frattempo è diventato un omicidio.

È accaduto questa mattina a Manfredonia, nel Foggiano. La vittima è il commercialista Vincenzo Paglione, 54 anni, accoltellato da un autotrasportatore due anni più giovane, incensurato, che si è poi presentato spontaneamente alla polizia ammettendo l’accoltellamento a causa della relazione con sua moglie.

Paglione è deceduto durante il trasporto all’ospedale di San Giovanni Rotondo. L’esatta ricostruzione dell’accaduto è al vaglio degli investigatori: al momento si apprende che la vittima si trovava all’interno del proprio studio professionale in via Nazario Sauro quando sarebbe stata raggiunta dall’autotrasportatore.

I due avrebbero avuto un acceso diverbio, al termine del quale il 52enne avrebbe estratto un coltello da cucina e colpito più volte il commercialista e consulente del lavoro, in più parti del corpo. Gli agenti del Commissariato intervenuti, hanno ritrovato lungo le scale del condominio il coltello da cucina seghettato con la lama spezzata.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.