“La provincia di Barletta-Andria-Trani, per la sua peculiare collocazione geografica, si conferma un fondamentale punto d’incontro tra i sodalizi mafiosi locali e quelli delle vicine province di Bari e Foggia, e costituisce, conseguentemente, un concentrato di dinamici e complessi fenomeni delinquenziali che spesso vedono coinvolta una malavita comune, italiana e straniera”.

È quanto emerge nella relazione semestrale della Direzione Investigativa Antimafia relativa al secondo semestre del 2019, finita sotto l’occhio attento della Procura di Trani a lavoro per contrastare anche i reati “invisibili”.

Si è a lavoro anche per i numerosi reati che avvengono nelle campagne, grazie ad un pool di magistrati – tra le procure di Bari e Trani – associazioni di categoria e ufficiali di Polizia giudiziaria dedicati.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.