Sulla SS 16 di Bari contromano. È la folle manovra fermata dai Carabinieri che hanno bloccato una trentenne di Bisceglie alla guida di una Lancia Musa alle 3 della scorsa notte, dopo aver provocato due incidenti. Il veicolo si era immesso sulla Statale 16 a Giovinazzo in direzione Brindisi.  All’altezza del Centro Commerciale “Bari Max”, la conducente di una Lancia Y è riuscita ad evitare l’impatto con il veicolo contromano, finendo rovinosamente sul guardrail. Non è stato altrettanto rapido ad evitare la collisione il conducente di una Mini Cooper che, invece, è finito frontalmente contro la Musa. Per i due conducenti della Lancia Y e della Mini Cooper solo tanto spavento e numerosi danni per i veicoli. La corsa della 30enne biscegliese è finita all’uscita di Bari in via Gentile, quando l’auto del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri ha costretto la donna ad uscire dalla Statale 16. I militari, coadiuvati da pattuglie della Polizia Municipale di Bari, una volta bloccata la vettura hanno tentato di far sottoporre la donna alla guida della Musa all’esame etilometrico. Al rifiuto categorico di sottoporsi al test, la 30enne è stata denunciata in stato di libertà. A bordo della vettura i Carabinieri hanno rinvenuto due bottiglie di vino e due di birra vuote.  Le forze dell’ordine rinnovano l’invito ai giovani a non fare uso di alcolici in maniera sconsiderata e, soprattutto, a non mettersi alla guida di veicoli se non in perfette condizioni di lucidità, per la propria e l’altrui incolumità sulle strade.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.