Un immagine che racchiude le emozioni di uno degli apici della straordinaria carriera di Pietro Mennea. Il 28 luglio 1980 la freccia del sud conquistava la medaglia d’oro olimpica a Mosca sui 200 metri in una gara incredibile culminata nella straordinaria rimonta sul britannico Allan Wells. L’atto finale di quella gara scandita dall’ormai leggendario “Recupera, Recupera, recupera, recupera ha vinto!” del telecronista RAI Paolo Rosi è ora un murales realizzato in via Leonardo da Vinci dalla professoressa Antonella Palmitessa.

A sottolineare l’importanza dell’immagine rappresentanta dalla professoressa Palmitessa anche Eusebio Haliti, quattrocentista azzurro, organizzatore dell’ultima edizione del Mennea Day e ora candidato alla presidenza della Fidal Puglia.

La rappresentazione dell’oro olimpico di Pietro Mennea si inerisce in una serie di opera che la professoressa Palmitessa sta realizzando in giro della città con l’obiettivo di abbellirla mettendone in risalto le sue figure e le sue immagini migliori.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.