12 settembre 1943. A Barletta, strade deserte, poi all’improvviso il rumore degli spari e una sofferenza profonda per l’uccisione, da parte delle truppe naziste, di dieci vigili e due netturbini. Ma quella presentata dal regista Daniele Cascella, con un cortometraggio realizzato grazie alla collaborazione degli studenti dell’istituto “Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia, non è una storia di dolore ma un racconto del coraggio e dello spirito solidale di due donne: Addolorata Sardella e Lucia Corposanto. Due signore che non si fermarono dinnanzi alla paura, aiutando e salvando il vigile, Francesco Paolo Falconetti, l’unico sopravvissuto all’eccidio delle truppe tedesche.

E sono stati gli stessi studenti dell’istituto “Dell’Aquila” di San Ferdinando di Puglia, a vestire i panni di attori del cortometraggio. Un modo per conoscere, da vicino e dall’interno, la storia.

La proiezione di “Addolorata e Lucia”, ha inaugurato la manifestazione della “Notte dei Corti”. Nella serata nella quale a trionfare, nella V edizione del festival “Out of Bounds”, è stato il corto finlandese “Fantasia” di Nikki.

 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.