“In tre anni, anno del protocollo d’intesa firmato con l’amministrazione che ci ha affidato la gestione della zona visite delle saline abbiamo rimesso in piedi un’area ereditata in totale autogestione. Nonostante questo il sindaco Lodispoto ci ha revocato la gestione e temiamo che alla base di questa decisione ci siano motivi politici”. La denuncia arriva dal responsabile Legambiente Margherita di Savoia Ruggiero Ronzulli che ripercorre le tappe di una vicenda a suo dire piuttosto controversa.

Alla base della decisione del sindaco ci sarebbe dunque a suo dire la mancata valorizzazione da parte di Legambiente dell’area visite delle saline, ma a tal proposito la risposta di Ronzulli appare chiara.

Nonostante le numerose richieste di chiarimento, lamenta Ronzulli, l’unica occasione di incontro con sindaco e amministrazione è arrivata in seguito ad un episodio non strettamente riguardante le attività di Legambiente.

Legambiente Margherita, annuncia Ronzulli pur estromessa dall’aera visite delle Saline continuerà nel proprio impegno a difesa dell’ambiente e volto alla valorizzazione del territorio. Quanto ai motivi dell’estromissione il responsabile dell’associazione margheritana non usa mezzi termini.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.