Dopo un’estate di rinvii inframmezzati da qualche sparuta gara di Coppa Italia Dilettanti come quella che ha visto protagoniste domenica pomeriggio il Gravina ed il Fasano decretando il passaggio del turno dei biancoazzurri ai rigori è arrivato il momento del via del campionato. Il 16 settembre l’attesa delle 9 pugliesi protagoniste del campionato interregionale terminerà e la parola passerà al campo per la prima giornata.

Alla sua prima in serie D dopo il clamoroso fallimento si sta avvicinando il Bari. I galletti di mister Cronacchini inseriti nel girone I hanno allestito un organico per puntare all’immediato ritorno tra i “pro” e dopo gli ingaggi di pezzi da 90 come Floriano e Di Cesare hanno perfezionato il ritorno di Ciccio Brienza pronto ad offire qualità ed esperienza ai suoi magari già dall’esordio in programma a Messina. La marcia di avvicinamento alla gara in terra siciliana dopo l’annullamento tra le polemiche dell’amichevole di Altamura vedrà la formazione di patron De Laurentis scendere in campo giovedì a Capurso per un test contro il Picerno, squadra inserita nel girone H sempre del campionato di serie D.

Proprio il girone H è quello a più chiare tinte pugliesi eduna pugliese, l’Audace Cerignola, si presenterà come favorita n. 1 per la vittoria finale. I gialloblù del presidente Grieco al secondo campionato di D partono carichi di entusiasmo forti di una campagna acquisti faraonica, di un allenatore esperto come Dino Bitetto e di una maggiore consapevolezza della categoria. L’esordio in Coppa Italia con il rotondo 5-0 al Campobasso ha letteralmente elettrizzato l’ambiente in spasmodica attesa dell’esordio sul campo del Pomigliano.

Spasmodica è senza dubbio anche l’attesa del Bitonto. I neroverdi del presidente Rossiello torneranno a calcare i campi di serie D dopo 8 anni e lo faranno in un suggestivo derby sul campo di un Taranto chiamato a recitare un ruolo da protagonista e già scosso da un avvicendamento in panchina, quello tra Cazzarò e Panarelli. Un ritorno in D sarà anche quello della Fidelis Andria post fallimento il cui esordio previsto sul campo del Gelbison potrebbe essere rinviato. Il nuovo corso dei biancoazzurri con il duo Potenza-Moscelli parte a fari spenti e si pone come obiettivo principale la salvezza. Qualcosa di più della salvezza cercheranno le due murgiane Gravina e Team Altamura. I gialloblù di Di Meo e i biancorossi di De Luca chiamati ad esordire rispettivamente in casa con la Sarnese e nel derby di Nardò hanno condotto un mercato ambizioso non nascondendo velleità di vertice, le stesse sognate dalla matricola Fasano pronta a stupire sin dall’esordio sul campo dell’Ercolanese.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.