Arrestati due giovani pregiudicati altamurani, l’accusa: rapina  continuata in concorso.

Ad emettere l’ordinanza di custodia cautelare in carcere il gip del tribunale di bari che ha accolto la richiesta avanzata dalla locale Procura della Repubblica che ha coordinato le indagini.

Ebbene tre le distinte rapine messe a segno nella citta di altamura a settembre dello scorso anno, ai danni di commerciati del posto…rispettivamente un panificio, un negozio di articoli casalinghi, gestito da cittadini cinesi ed una tabaccheria.

Il modus operandi sempre lo stesso: poco prima della chiusura serale, un uomo travisato da passamontagna ed armato di pistola entrava nel negozio, si faceva consegnare il denaro dalla cassa e, terminato il colpo, si allontanava a bordo di un’utilitaria sulla quale vi era un complice ad attenderlo per garantirsi entrambi la fuga.

Immediata l’attivita’ messa in campo dal comando provinciale di bari, che ha consentito il 16 settembre del 2017, in occasione dell’ennesima rapina perpetrata ai danni di un supermercatao di andria, di arrestare in  flagranza di reato due giovani albanesi, entrambi 23enni, residenti ad Altamura.

Recuperate a seguito di un inseguimento: il passamontagna nonche’  la pistola utilizzata, oltre che  la somma trafugata.

L’indagine scaturita e condotta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Altamura, tra testimonianze e l’ausilio delle immagini delle telecamere di videosorveglianza ubicate presso gli esercizi commerciali,  ha consentito cosi’ di appurare come i due, fossero in realta’ gli autori delle tre rapine messe a segno ad altamura.

Da cio’ i due giovani altamurani sono da ultimo arrestati e tradotti presso la casa circondariale di bari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.