Se la sosta avrà fatto bene o meno a Foggia e Lecce lo si capirà nel fine settimana. Viaggiavano con il vento in poppa le due pugliesi di serie B e prima che il campionato si fermasse per dare spazio alle nazionale, hanno realizzato l’ein plein di vittorie.

Il Foggia con una convincente prestazione a Benevento, i salentini imponendosi sul campo del Verona. Squadre, quelle sconfitte dalle due pugliesi che per inciso, sono anche le più quotate per la vittoria finale del torneo. Insomma Foggia e Lecce sono in salute e la sosta, come spesso accade, potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio. Per la squadra di Grassadonia sabato pomeriggio c’è la trasferta a Cosenza per provare a centrare un poker di vittorie mai realizzato in questo avvio di stagione in serie B.

A leggere i numeri della classifica è anche sfida dal valore raddoppiato visto che c’è da allontanarsi dalle zone calde e mettere un altro tassello al progetto salvezza. Dare continuità alla striscia di risultati positivi è l’obiettivo che fissa, nelle dichiarazioni di questi giorni, anche il portiere del Foggia, Bizzari. Il cui avvio un po’ stentato (otto gol subiti in appena tre gare) sembra un lontano ricordo.

Ma è proprio l’estremo difensore rossonero a fissare un altro traguardo immediato: subire ancor meno reti è nelle corde di una squadra dal potenziale elevato in attacco. Le prossime quattro partite, invece, diranno quali sono le ambizioni del Lecce: parola del trequartista Falco anche lui proiettato sulla gara di domenica sera contro il Palermo ma agganciato al bel successo di due settimane fa sul campo del Verona. Una sorta di esame prolungato (nonostante la sosta) per la squadra di Liverani per capire quale campionato l’attende.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.