Sono sette le persone finite in manette tra Cerignola, San Ferdinando e Trinitapoli a seguito dei controlli straordinari eseguiti sul territorio da parte dei Carabinieri del luogo, coordinati dal Comando Provinciale di Foggia.

A Cerignola il 31enne Giorgio Agostino è finito ai domiciliari per maltrattamenti in famiglia, tentata estorsione ed evasione dal regime dov’era ristretto. In custodia cautelare in carcere anche il 32enne Vincenzo Totaro a seguito dell’aggravamento del divieto di avvicinamento ai propri genitori.

A San Ferdinando è stata aggravata anche la posizione del 43enne pregiudicato Nicola Spartaco per violazione dei domiciliari che gli erano stai imposti per tentato furto aggravato e lesioni personali.

A Trinitapoli, invece, gli arresti sono quattro a carico del 22enne Vito Carbone, preso mentre tentava di allontanarsi da un appartamento dove aveva compiuto un furto, del 21enne Giuseppe Mastrodonato per rissa e resistenza a pubblico ufficiale, del 32enne Michele Corallo, per porto abusivo di coltello; finirà di vessare la moglie, con violenze anche fisiche, un 38enne che chiedeva soldi alla consorte per l’acquisto di stupefacenti. 

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.