Picchiava la moglie con un bastone, la costringeva ad avere rapporti contro la sua volontà e la minacciava di morte. La donna non ce l’ha fatta più e si è rifugiata a casa di un’amica per sfuggire alle persecuzioni del marito 72enne di Orta Nova.
L’uomo è stato tratto in arresto in seguito alle indagini svolte dagli agenti della Polizia di Stato della Sezione Reati e della Squadra Mobile di Foggia. Erano quasi due anni che l’uomo aveva avuto atteggiamenti di perdurante violenza: aveva chiuso in casa la coniuge, costretta a fuggire dalla finestra. In un’altra occasione l’aveva colpita con un pugno in testa. Gli ultimi episodi più eclatanti, accaduti tra marzo e aprile 2018, hanno portato la donna a denunciare lo stato di persecuzione e violenza subita. Il 72enne è ora ai domiciliari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.