Quattro squadre in due punti, con la quinta che segue a ruota. Si infiamma il campionato pugliese di C Silver di pallacanestro maschile, dopo la rocambolesca sconfitta della capolista Virtus Molfetta sul campo di Adria Bari: i padroni di casa esultano sul 78-77 grazie a una tripla decisiva, ironia della sorte, dell’unico molfettese in campo, Altamura, secondo realizzatore dell’incontro con 18 punti, dietro Albanese con 25, e subito avanti ad Orlando, 17, fra gli avversari. Secondo ko in tre gare per la squadra di coach De Bellis che si consola con l’arrivo del lituano Rekasius, esterno classe ’99, dopo l’aggancio in vetta, a quota 22, da parte di Anspi Santa Rita Taranto.

Tutto facile per gli ionici, che infliggono al Cus Bari un 94-69 a domicilio, propiziato dai 39 punti di Dimitrov: fra i giovanissimi cussini, menzione per Petronella e De Astis con 14 punti a testa. A quota 20, ecco Manfredonia e Pallacanestro Molfetta, che supera Diamond Foggia con un altrettanto sonoro 122-65, a conferma di un campionato spaccato in due: spicca fra i biancorossi il contribuito di Bernarth e Cuccarese, oltre 50 punti in due, mentre il solito Kraljic ne infila 33 fra gli arancioneri ospiti. I sipontini di De Florio si confermano intanto fra le compagini più in forma, dopo il 92-72 conseguito a Brindisi sul campo dell’Invicta.

La miglior serie in corso resta però quella di Nuova Cestica Barletta: il sesto squillo di fila arriva al PalaMarchiselli contro Ap Monopoli. Un 84-60 che esalta i soliti noti Stephens e Adersteg, autori di oltre 40 punti in due. A completare il quadro, c’è il pronto ritorno alla vittoria di Dinamo Brindisi: senza storia l’incrocio esterno con Murgia Santeramo che resta al palo, come certifica il 128-59 finale.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.