“Quinto piano”. È stata denominata così dalla Guardia di Finanza della Tenenza di Molfetta l’operazione che ha portato a iscrivere nel registro degli indagati trenta persone tra medici, capo sala, infermieri e impiegati, che si sarebbero assentati dal Presidio Ospedaliero “don Tonino Bello” di Molfetta durante l’orario di lavoro.

L’operazione, coordinata dalla Procura della Repubblica di Trani – dalla dott.ssa Silvia Curione – ha fatto emergere circa 300 episodi in un tempo di oltre due anni di attività.

I casi hanno riguardato assenze dal luogo di lavoro in orario d’ufficio, spesso formalmente autorizzate da permessi sindacali o dalla legge 104, per svolgere attività presso altre strutture o per motivi privati, anche utilizzando autovetture di servizio. Alcuni episodi, sono stati davvero particolari.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.