Gli agricoltori sono tornati da Roma, dopo la manifestazione in piazza Santi Apostoli e un viaggio estenuante, con una marcia in più, una speranza in più, con la promessa di un decreto su gelate e xylella che però suona come una presa in giro. Numerose le stoccate arrivate, poi, dai politici.

“Non servono i ringraziamenti da parte di Centinaio ad esponenti del Governo del Movimento 5 Stelle”, evidenzia il presidente di Direzione Italia, Raffaele Fitto secondo il quale “sono stati proprio i grillini con il loro negazionismo e i loro santoni a far perdere ulteriore tempo”. “Ma sicuramente – conclude – servono le scuse del presidente Emiliano, primo responsabile della sciagura: le sue politiche agricole hanno peggiorato e fatto diventare una tragedia essere agricoltori in Puglia”

“Se ci avessero ascoltato già dallo scorso luglio – hanno ricordato Mauro D’Attis e Dario Damiani commissario e vice di Forza Italia Puglia – sarebbe stato emanato un provvedimento ad hoc, evitando una vera agonia del settore agricolo: un collasso che porta la firma anche del Governatore regionale che in quasi tre anni di non ha portato avanti alcun intervento serio sul fronte del contenimento del batterio: il suo immobilismo è il primo complice del propagarsi dell’infezione e per le gelate era stato proprio lui a dimenticare alcuni territori nella documentazione mandata al Governo a cui è stato posto rimedio grazie al lavoro del gruppo consigliare in regione”.

Di Redazione Teleregione

Per scrivere alla redazione di Teleregione inviate mail all'indirizzo redazione@teleregionecolor.com oppure chiamate 0883 52 00 00.